Creare musica via Internet: intervista ai Kissing Jude

Questo non è un blog di musica e io non sono certo un critico. Ma la musica è comunque una passione che coltivo da tempo e, abituato alla solita noia, quando scopro qualcosa di nuovo, di originale, non posso che esserne contento :).

Ma se tratto l’argomento qui c’è anche un altro motivo, e si chiama “Kissing Jude“. Un progetto musicale interessante ed innovativo dove lo studio di registrazione è Internet. Sì, avete capito bene. Nell’era della “delocalizzazione creativa spazio-temporale”, per dirlo con parole loro, 4 musicisti che risiedono in 4 luoghi diversi del mondo (Padova, Genova, Forlì, Parigi) uniscono il loro talento musicale attraverso il web.

Premesso tutto questo, il progetto ve lo faccio raccontare direttamente da Elia Mercanzin, amico e cuore pulsante dei Kissing Jude.

Ciao Elia, ci racconti in breve chi sono i Kissing Jude?

Kissing Jude è un progetto musicale realmente “condiviso” che ha coinvolto 4 musicisti che mai si erano conosciuti in precedenza, ma che hanno trovato un terreno comune di dialogo creativo nella musica rock.
Niente di più, niente di meno di ciò che accade a migliaia di gruppi in giro per il mondo: la differenza sostanziale sta nel fatto che il tutto è avvenuto a distanza, via internet appunto.
Quindi massima concentrazione su musica e creatività e poco spazio all’ego e alle dinamiche spesso ingestibili tipiche dei gruppi…

Come sta andando il progetto?

Il progetto, o meglio la raccolta di brani prodotti e messi in rete, ha già qualche mese: in generale è stato accolto positivamente dal, relativamente, ristretto pubblico che l’ha ascoltato con piccole-grandi soddisfazioni come la recensione di Rocki.it.

Come vi state muovendo? Obiettivi per il futuro?

Sinceramente non stiamo “pompando” il progetto a 360°: il sito è il punto di riferimento unico per ora.
Strategie social, almeno personalmente, le ritengo inflazionate e poco efficaci in questo settore… c’è troppa offerta di musica, artisti, gruppi e gruppetti… è questa la fregatura.
Il nostro, agli occhi della gente, è soltanto l’ennesimo progetto musicale…
Chiaro che tutto fa brodo e potrebbe contribuire al passaparola… ma preferisco trovare spazi come questo blog per far conoscere il progetto, cioè “suggerimenti autorevoli” più credibili e meno autoreferenziali rispetto ad una pagina Facebook.
Ma visto che tu sei del settore… se hai idee e suggerimenti ben vengano!
Il futuro?
Negli ultimi mesi ho dovuto metter da parte la produzione musicale per causa di forza maggiore e gli altri membri del progetto hanno continuato le loro cose. il 2012 sarà l’anno della ripresa creativa per me e probabilmente Kissing Jude continuerà magari coinvolgendo altre persone.. vedremo!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=vFnIfPOtCSU&w=420&h=315]

Per qualche suggerimento, possiamo sicuramente parlarne. Intanto ti faccio una provocazione… ma con tutta questa distanza fisica tra voi, come saranno i concerti? :)

Fin dall’inizio abbiamo escluso concerti… per le ragioni alla base della tua provocazione :) In generale non ci siamo posti troppe domande sul futuro, abbiamo pensato a produrre buone canzoni e a divertirci.
Detto ciò, non è da escludere un concerto virtuale in streaming… la tecnologia c’è! :)

E se volete scaricare gratuitamente l’album:

In bocca al lupo Kissing Jude!

Autore:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *